I Vini del Piemonte

G.D. Vajra

G.D. VajraVergne, frazione più elevata del comune di Barolo, con i suoi vigneti che arrivano sino a 350-400 metri, dove il Nebbiolo, ma anche il Dolcetto e la Barbera, conosce una maturazione più tarda rispetti alle uve provenienti dagli altri terroir e cru del paese, ha sempre espresso, nel tempo, Barolo con caratteristiche speciali. Vini dai profumi particolarmente freschi, dotati di un’acidità ben presente ma calibrata, e di un frutto succoso sempre vivo e croccante, che trovano nella finezza aromatica il loro elemento distintivo.
Esaltare questa peculiarità e consentirle, in ogni vino prodotto, di esprimersi appieno, è il desiderio di Milena e Aldo Vaira, originaria di Cervere (patria dei mitici porri) lei, torinese lui, che dai primi anni Settanta, lavorando sui vigneti del padre di Aldo, Giuseppe Domenico, e ampliando via via la superficie vitata, portandola sino a 40 ettari, di cui 10 a Nebbiolo da Barolo, dislocati in posizioni strategiche come Bricco delle Viole, Fossati, La Volta, Coste di Vergne, sono riusciti a costruire uno stile aziendale, un modo di lavorare, in vigna ed in cantina, assolutamente personale.
Uno stile, improntato all’eleganza, che in nessun’altra località più di Vergne, poteva trovare il terroir ideale, la “terra promessa”, magnifica anche se talvolta impietosamente bersaglio della grandine. Vignaioli appassionati e attenti, ma soprattutto persone che vivono il loro mestiere di produttori di vino in maniera discreta e costantemente attenta, in ogni contatto, al fattore umano, considerandosi soprattutto come degli strumenti che permettono alla natura e all’ambiente dove operano di esprimersi attraverso i loro prodotti, i Vaira hanno voluto dare un segno tangibile di questo loro modo di pensare e di essere anche attraverso la loro cantina, il più lontano possibile da un ideale di laboratorio freddo e asettico.
Amici da molti anni di padre Costantino Ruggeri, grande uomo di fede, ma anche artista dalla straordinaria e riconosciuta sensibilità, hanno voluto che i loro Barolo, il Bricco delle Viole e il nuovo nato Albe (cuvée delle uve dei loro diversi vigneti), il Dolcetto Coste&Fossati, la Barbera d’Alba, ma anche i vini più “sperimentali” o “coraggiosi” che hanno creato interpretando il terroir di Vergne, (la Freisa Kyè, ferma e affinata in legno, ed il Langhe Bianco, nato come omaggio al principe dei vitigni nobili a bacca bianca, il Riesling renano), nascessero in un ambiente particolare accogliente e caldo, illuminato, è il caso di dirlo, dalle variopinte vetrate create da padre Costantino, in un rapporto di perfetta simbiosi e dialogo tra l’uomo e la Natura. Un approccio al vino fortemente meditato, ma non cervellotico o inutilmente intellettualistico, il loro, che colpisce per l’intensità del pensiero che sottintende, e per la semplicità di un operare scevro da protagonismi.

Vinchio – Vaglio Serra

Vinchio - Vaglio Serra

La Cantina Cooperativa costituita nel 1959 da 19 viticoltori di Vinchio e Vaglio Serra, attualmente consta di ben 185 soci conferenti, proprietari e conduttori di circa 420 ettari di vigneto in coltura specializzata.
Tali vigneti si estendono per la maggior parte nei comuni di Vinchio e Vaglio Serra ed in parte più limitata nei comuni limitrofi di Incisa Scapaccino, Cortiglione, Nizza Monferrato, Castelnuovo Belbo, Castelnuovo Calcea, e Mombercelli. Questo territorio, situato tra le colline dell’Alto Monferrato, è caratterizzato da terreni poco fertili, di natura prevalentemente calcarea e sabbiosa, inoltre la maggior parte dei vigneti si trova per lo più su pendii molto ripidi, che se da un lato rendono la loro lavorazione particolarmente ardua, dall’altro offrono il vantaggio di esposizioni ottimali. Si tratta quindi di viticoltura faticosa, dove il lavoro e la passione dell’uomo rappresentano il fulcro dell’attività produttiva. Proprio l’unione di questi elementi permette alla vite di esprimersi nel modo migliore: rese basse ( 1,5 – 2 Kg di uva per ceppo ), ed elevate gradazioni zuccherine, insomma l’uva prodotta da questa terra ha tutti gli ingredienti indispensabili per diventare un grande vino.
La Cantina è dotata di attrezzature all’avanguardia, moderni impianti per la vinificazione, un nuovo reparto di imbottigliamento con attrezzature di ultima generazione per l’imbottigliamento ed il confezionamento sia per bottiglie e magnum che dei pratici Bag in Box, oltre ad un consistente numero di piccole e grandi botti per l’affinamento dei vini di maggior pregio.

[stag_button url=”http://www.romahorecaservice.it/prodotti/vino-e-bollicine/” style=”blue” size=”medium” type=”normal” target=”_self” icon=”arrow-circle-left” icon_order=”before”]Vino e Bollicine[/stag_button]

Quality Beverage